Rimini. Tragedia sul campo di Don Pippo, muore durante la partita di calcetto. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Ucciso da un infarto a 48 anni mentre gioca a calcetto con amici al campo da don Pippo / Roberto Ciappelloni si è accasciato mentre stava calciando una rimessa in campo. Rianimato per 70 minuti dal personale del 118 il suo cuore ha smesso di battere al pronto soccorso. L’Ausl vuol fare l’autopsia

RIMINI. L’hanno rianimato per più di un’ora a bordo campo. E molti altri minuti quando è arrivato al pronto soccorso. Ma purtroppo tutto questo non è servito: Roberto Ciappelloni, 48 anni commerciante di materiale elettrico, scapolo, che con la famiglia abitava al villaggio Ina, non ce l’ha fatta. Un infarto ha bloccato il cuore che per due volte la settimana, da anni, lo portava con altri 15 amici a sfidarsi a calcetto sul campo di don Pippo. Un corto circuito mai annunciato. Non soffriva infatti di patologie cardiache e per questo la direzione sanitaria dell’ospedale Infermi, se la famiglia darà il nullaosta, oggi eseguirà l’autopsia. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy