Rimini. Tuffo dal pedalo’, rischia la paralisi

Il Resto del Carlino: Campione di hockey lotta per la vita dopo il tuffo dal pedalò / Il 17enne altoatesino era stato convocato dalla Nazionale


Giovane promessa di hockey


 

Sono ore cruciali per Leo Holzknecht, il 17enne di Ortisei, che sta lottando per la vita all’ospedale Bufalini di Cesena, dopo un tuffo dal pedalò. Il ragazzino, una promessa dell’hockey su ghiaccio convocato anche dalla Nazionale, ha riportato lesioni gravissime e potrebbe rimanere paralizzato per sempre.

L’incidente è avvenuto mercoledì nel tardo pomeriggio, al bagno 118 di Rivazzurra. Il giovane era qui in vacanza e insieme ad alcuni amici aveva preso il pedalò per fare un bagno al largo. Ma quando si è tuffato non si è reso conto che il fondale era troppo basso e ha sbattuto con violenza la testa sul fondo sabbioso. (…)

Portato al ‘Bufalini’, è stato sottoposto a tutti gli accertamenti radiologici e neurologici che avrebbero rilevato la frattura del rachide cervicale e anche lesioni interne. Ora Leo Holzknecht è ricoverato nel reparto di Rianimazione e per i medici è ancora in pericolo di vita. I suoi genitori sono partiti immediatamente da Ortisei per stare vicino al figlio, e intorno al giovane sportivo è stata alzata una cortina di riservatezza. Ma in Alto Adige la notizia dell’incidente è esplosa come una bomba. Un intero paese è sotto choc, nessuno se la sente di parlare, sono tutti con il fiato sospeso in attesa di sapere la sorte di Leo. Tutti conoscono quel ragazzone che descrivono timido ma molto determinato sul campo da hockey. Dopo la vacanza al mare, sarebbe tornato a casa per alcuni giorni, per poi partire per la Finlandia per il raduno tecnico della nazionale under 18 di hockey. (…)

[Foto tratta da Il Restio del Carlino]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy