Rimini. Un anno di fallimenti. La Cronaca NQNews

Federico Rossi – La Cronaca Nuovo Quotidiano di Rimini: Nomi di spicco nella lunga lista dei default: Escavazioni Meccaniche, Alfad, Mare spa. Ma non mancano anche aziende tessili, alberghi, ristoranti e discoteche / Fallimenti e concordati: è record storico / Nel 2014 sono stati 137 contro i 127 dell’anno precedente. Prima della crisi non si superava quota 50 / Prevalgono ancora nettamente i primi, 89 a 48, ma i secondi sono in forte crescita (+11 sul 2013)

RIMINI – Centotrentotto: è questa la cifra record tra fallimenti e concordati (ma c’è anche un caso di liquidazione coatta amministrativa) con cui si è chiuso il 2014. Mai era andata così male negli anni precedenti, quando pure la crisi aveva già picchiato forte. L’incremento rispetto all’anno precedente è di 10 unità. L’aumento è dovuto essenzialmente alla crescita dei concordati, tra i quali prevalgono soprattutto quelli con riserva, che salgono da 37 a 48, valore più alto si sempre. Sostanzialmente stazionari invece i fallimenti che anzi registrano una lievissima flessione, da 90 a 89. Parliamo però comunque di una cifra ragguardevole, come si evince anche dal confronto con gli anni 2007-2011, quando i fallimenti erano stati rispettivamente 33, 48, 56, 61 e 73. La frenata dei fallimenti sembra ben lungi dall’indicare una tendenza. Il rischio infatti in questo 2015 è che al contrario ci sia una nuova impennata. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy