Rimini. Ville a meta’, imprenditore edile fugge con caparra: al via il processo. Corriere Romagna

Corriere Romagna: In fuga con la caparra, processo al via / Alla sbarra l’imprenditore Gabriele Evangelisti che nel 2008 è scappato in Argentina / Oltre 50 villette lasciate a metà dopo che decine di famiglie hanno pagato anticipi fino a 210mila euro

RIMINI. Si è aperta la prima udienza del processo che vede imputato Gabriele Evangelisti, l’imprenditore edile che nel 2008, dopo aver iniziato la costruzione di 50 villette a Torriana, scappò con i soldi delle caparre lasciando le abitazioni al grezzo.

Molte famiglie rimasero con i conti correnti svuotati, avendo pagato anticipi dai 30mila ai 210mila euro (praticamente il costo totale dell’immobile) e hanno dovuto aspettare quasi 10 anni prima di vedere realizzata la propria abitazione. Solo grazie alla mediazione di un curatore fallimentare, alcune case sono state ultimate, pagando un sovrapprezzo rispetto al costo pattuito in origine. Altri promissari acquirenti sono rimasti ancora a bocca asciutta. Ora Evangelisti, assistito dall’avvocato Monica Cappellini, si trova in Argentina in attesa degli sviluppi del processo. La fase istruttoria prenderà il via il 16 ottobre e l’avvocato difensore ha già presentato una lista di dieci testi. Per Evangelisti l’accusa è di bancarotta fraudolenta per distrazione e tra gli indagati figura anche la moglie (che vive a Rimini) in quanto diventò amministratore unico della ditta durante un periodo di malattia del marito anche se di fatto si occupa di altro. I capi di imputazione sono 19, le persone offese venti, le parti civili costituite sono otto. (…)

Nella foto: immagine di repertorio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy