Rimini. Zio dona la casa, in cambio chiede prestazioni sessuali: denunciato e condannato. NQ di Rimini

NQ di Rimini: Esasperata dalle continue richieste dell’anziano parente la giovane lo denuncia ai carabinieri. Provvedimento del giudice / Dona l’abitazione alla nipote e pretende sesso / Zio accusato di molestie, non dovrà più avvicinare la ragazza

RIMINI. Cede l’appartamento all’anziana sorella. Poi, una volta entrato in uso della nipote 31enne, che lo utilizza come studio legale, inizia a pretendere da lei delle prestazioni sessuali. Prima quasi per scherzo, con qualche battuta maliziosa, poi con maggiore insistenza. Fino a passare a delle e vere proprie molestie: entrando, con delle scuse, nello studio, toccandola e palpeggiandola. Il tutto per oltre un anno. Dall’inizio di agosto 2012, fino alla seconda metà di giugno. Quando la giovane, all’ennesima molestia subìta, decide di denunciare lo zio, un 73enne riminese che abita al piano sottostante lo studio della nipote, a Marina centro. (…) Da sabato, quindi, questo arzillo zio non potrà avvicinare la nipote, non potrà avvicinarsi nemmeno allo studio professionale e alla sua abitazione, e addirittura dovrà evitare ogni contatto, anche telefonico, con la vittima. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy