Risanamento fognario a Rimini, ecco le soluzioni

L’Amministrazione Comunale di Rimini ha approvato il Progetto Esecutivo “Risanamento Fognario Isola – 1^ stralcio” per un importo complessivo di5.900.000 euro.

Gli interventi previsti dal progetto “Risanamento Fognario Isola – 1^ stralcio” risultano funzionali alla separazione della rete fognaria di tutto il territorio servito, come stabilito dall’Atto di indirizzo in materia di fognature e depurazione approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 10/02/2011, e dal  successivo Piano di interventi prioritari per la salvaguardia della balneazione approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 129 del 15/12/2011.

Con tale Atto di Indirizzo infatti si intende perseguire la completa separazione della rete fognaria sull’intero territorio del Comune di Rimini, ad eccezione del Centro Storico.

Pertanto anche la zona urbana di S.Giuliano, per la quale il Piano Generale del Sistema Fognario prevedeva il mantenimento della fognatura mista, dovrà essere dotata in futuro di fognatura di tipo separata.

L’intervento “Risanamento Fognario Isola – 1^ stralcio” è inserito nel Piano d’Ambito 2008-2012 ed è finanziato in parte da un contributo regionale di 1.100.000 euro.

La progettazione esecutiva è stata sviluppata dai Progettisti incaricati dall’Amministrazione Comunale in accordo con la Società HERA, essendo quest’ultima incaricata della funzione di stazione appaltante, oltre ad essere il Gestore del Servizio Idrico Integrato.

Obiettivi Raggiungibili con il 1^ stralcio: eliminazione totale degli sfiori di acque miste nel bacino del ponte di Tiberio e nel Parco Marecchia; risanamento ambientale del Parco Marecchia e del Porto Canale; eliminazione dell’impianto di sollevamento di via Laurana; eliminazione dell’’impianto di sollevamento di Via Ceccarelli; eliminazione dei fenomeni di allagamento in occasione di eventi meteorici aventi tempi di ritorno dell’ordine di 5 anni; realizzazione delle infrastrutture idrauliche necessarie per la futura separazione della rete fognaria di tutta San Giuliano (Isola) e della zona afferente ai sollevamenti Ina Casa e Ceccarelli da effettuare nel 2^ stralcio; eliminazione dei fenomeni di allagamento della aree servite in occasione di eventi meteorici aventi tempi di ritorno dell’ordine di 5 anni; creazione di una nuova linea fognaria in grado di convogliare tutte le acque reflue di San Giuliano e della zona Ina Casa – Ceccarelli direttamente all’impianto ISA e quindi al depuratore di Santa Giustina, sgravando così di tali acque reflue il Bacino dell’Ausa-Piazzale Kennedy come accade tutt’ora.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy