Rompe la vetrina di un negozio a Rimini e ruba i soldi dal registratore di cassa, arrestato dalla Polizia di Stato

Rompe la vetrina di un negozio a Rimini e ruba i soldi dal registratore di cassa: arrestato dalla Polizia di Stato.

Nelle prime ore del mattino di oggi, il personale della Polizia di Stato di Rimini ha arrestato un cittadino italiano per il reato di tentato furto aggravato.

Nello specifico, alle ore 2.45, una volante della Questura di Rimini è stata inviata in via Flaminia poiché al numero di emergenza 112 era arrivata una chiamata nella quale veniva segnalato un uomo intento a infrangere con un martello la vetrina di un’attività commerciale.

I poliziotti, giunti immediatamente sul posto, in un primo momento hanno constatato che l’uomo segnalato non era presente per cui hanno iniziato a perlustrare i dintorni.

Da una nuova telefonata giunta alla sala operativa della Questura di Rimini, si è appreso che il soggetto era tornato nell’attività commerciale.

A questo punto, i poliziotti sono ritornati celermente sul posto indicato e constatato la vetrina danneggiata con un martello sorprendendo l’uomo ancora all’interno del negozio.

Quest’ultimo era intento a rovistare fra i cassetti del registratore di cassa da dove aveva prelevato numerose monete.
Gli agenti, vista la situazione, hanno bloccato l’uomo e ritrovato su di lui il denaro rubato che poi successivamente è stato restituito alla proprietaria dell’attività commerciale.

Dagli accertamenti successivi, gli agenti hanno constatato che, poco prima lo stesso soggetto, ha perpetrato con le stesse modalità un furto in una farmacia ubicata in zona San Giuliano.

In considerazione dei fatti accaduti, il cittadino italiano è stato tratto in arresto e sottoposto nella mattinata di oggi al giudizio direttissimo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy