Saluti da Rimini. Le opere di Cattelan dividono la citta’. Corriere Romagna

Corriere Romagna: L’artista padovano rivela gli elementi contraddittori della città: immagini choc ed eclatanti a confronto con l’identità locale / «Chi teme l’arte teme se stesso» / Cattelan: «Chi legge sempre delle provocazioni metta gli occhiali» 

RIMINI. C’è la “bibita fresca” che cade dall’alto e riempie il bicchiere di una bella ragazza sorridente. La Bmw gialla coperta di lattine subito ribattezzata Lattin Lover. Il richiamo sacro a santa Teresa, di una ragazza stesa su un letto di patatine. E se qualcuno azzardasse un American Beauty con i petali di rose al posto delle patatine? Prego. Ognuno è libero, vede quello che vuole. “Saluti da Rimini” da ieri mostra in giro per la città le provocazioni firmate da Maurizio Cattelan. Il progetto costato in tutto 35mila euro si riassume in poche parole. Cattelan e Pierpaolo Ferrari, con la supervisione di Maria Cristina Didero, hanno scelto otto scatti già racchiusi nella rivista Toiletpaper, per ambientarli a Rimini, nei luoghi di Rimini, proprio per Rimini, contrapponendoli ai luoghi d e ll ’identità cittadina. (…)

Leggi l’articolo pubblicato il 30 giugno su il Corriere della Sera (e qui il 12 luglio)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy