Salva la Rimini calcio. Niente ingiunzione: raggiunto un accordo tra l’Ac Rimini e F.lli Franchini con la mediazione del Comune

RIMINI. Questa mattina l’assessore Brasini ha incontrato il presidente dell’Ac Rimini Fabrizio De Meis, i vertici dell’azienda Fratelli Franchini, i rappresentanti delle ditte Ivas e Cicai. Al centro dell’incontro voluto dall’Amministrazione Comunale la difficile situazione della società che si è prefigurata nelle ultime settimane alla luce della richiesta di ingiunzione di pagamento presentata da F.lli Franchini e che potrebbe compromettere nel breve periodo il futuro della società sportiva. 

Così come accaduto per l’accordo siglato nell’estate 2014, anche in questo caso l’Amministrazione Comunale si è appellata al senso di responsabilità di tutte le parti in causa e all’attaccamento ai colori della società di calcio cittadina, affinché non andasse disperso il patrimonio sportivo che si sta ricostruendo attraverso anche gli importanti investimenti sullo stadio che sta portando avanti l’Amministrazione. L’appello dell’assessore è stato accolto dalle parti, con l’accordo da parte dell’azienda F.lli Franchini a desistere dall’ingiunzione di pagamento presentata a fronte anche di una sponsorizzazione di carattere pluriennale a copertura di parte della somma in discussione. 

Ufficio Stampa Comune di Rimini

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy