San Marino. A giudizio per riciclaggio ex direttore di filiale Bcs

Articolo modificato

Il Resto del Carlino San Marino: Ex direttore di banca nella mega inchiesta sul riciclaggio

Sono ventisei  gli imputati per un giro di false fatture, evasione fiscale, riciclaggio che spaziano da Rimini, a Ravenna a Genova, a Roma, senza tralasciare San Marino.

E’ qui infatti che …., 44 anni, nato a Rimini dove risiede, fra gli imputati della mega inchiesta, nel 2006 e 2007, in qualità di direttore dell’agenzia di Dogana della Banca Commerciale Sammarinese, in concorso con una donna di origine bulgara avrebbe ricevuto assegni bancari e circolari, erogando un valore in contanti pari a 575 mila euro.

Il problema sarebbe che questi titoli di credito sarebbero stati emessi da società fittizie che dovevano ‘ripulire’ denaro.

L’inchiesta è stata condotta dal Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Ravenna e coordinata dalla locale Procura. L’udienza preliminare è stata fissata per metà gennaio

Articolo modificato il  18 giugno 2018 a seguito di provvedimento di “Il garante per la tutela della riservatezza dei dati personali”  della Repubblica di San Marino, prof. Lanfranco Ferroni, datato 7 giugno 2018,  Prot.n. 136/2017 GAR.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy