San Marino al lavoro per creare una pista internazionale da kart e minimoto alla Baldasserona

Non solo motocross. L’impianto sportivo della Baldasserona a San Marino presto potrebbe ospitare anche una pista in asfalto per go-kart e minimoto capace di ospitare eventi internazionali.

A credere fortemente al progetto è lo stesso governo del Titano che il mese scorso ha istituito un apposito gruppo di lavoro per trovare i fondi privati necessari alla costruzione.  

A portare la pratica in Congresso è stato Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato per il Lavoro con delega allo Sport, spiegando ai colleghi che lo sport appunto “rappresenta un volano per attrarre segmenti di turismo sempre più qualificati e determinanti” e che “nell’ambito delle sfide del rilancio economico gli investimenti a supporto dei settori turistico–commerciali rappresentano una priorità”.

A seguire il progetto saranno tre esperti: Manuel Poggiali, celebre pilota sammarinese due volte campione del mondo, Giovanni Zonzini, ex presidente della Federazione auto motoristica sammarinese e Giuseppe Muscioni, sammarinese membro della Commissione Circuiti della FIA (Federazione Auomobilistica Internazionale).

I tre hanno avuto mandato dal Congresso di Stato – si legge nella delibera di incarico – di “seguire le iniziative legate alla realizzazione di una struttura, ad implementazione e recupero dell’impianto della Baldasserona, per la pratica del motorsport Kartistico e delle minimoto con le caratteristiche atte all’ottenimento del riconoscimento del Centro sperimentale e laboratoriale della Federazione Internazionale Automobilismo, attraverso la facilitazione del reperimento delle somme necessarie per la realizzazione della suddetta struttura con la formula della ‘finanza di progetto'”.

La pista della Baldasserona oggi, vista da Google Maps

Dunque il loro obiettivo sarà trovare i soldi per costruire questa nuova pista. Questo perché, precisano Lonfernini e colleghi, “preventivamente rispetto ad una qualsiasi progettazione, risulta necessario reperire forme di finanziamento tali da garantire che la realizzazione dell’opera possa giungere a buon fine”. 

D’altra parte il governo crede fortemente negli eventi sportivi, dato che “in modo sempre più marcato creano visibilità, valore e sono un fattore di crescita e rilancio in grado di generare un consistente indotto a beneficio dei sistemi economici”. E per questo ritiene “prioritario l’implementazione dell’attuale impianto della Baldasserona con una struttura per la pratica del motorsport Kartistico e delle minimoto in grado di ottenere quei necessari riconoscimenti che consentirebbero di ospitare eventi di respiro internazionale”.

La scelta di ipotizzare questo circuito nell’area della pista di motocross deriva dalla necessità di procedere con “riqualificazione e implementazione delle aree e delle strutture funzionali oggi esistenti”.

Non sono invece indicate le tempistiche di tale progetto. Infatti l’incarico non ha una scadenza precisa entro la quale il gruppo di lavoro debba relazionare al governo.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui: paypal.me/libertas20
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy