San Marino al Meeting di Rimini. Incontro sul Turismo Accessibile, ‘Quando l’etica crea sviluppo economico’

“Il diritto a viaggiare”

il territorio di San Marino  a misura di tutte le persone, la terra della libertà, dell’uguaglianza e delle pari opportunità supera le barriere.

Allo Stand della Repubblica di San Marino al Meeting di Rimini, ieri 28 agosto si è parlato di ospitalità senza barriere con il Segretario per il Turismo, Teodoro Lonfernini – il Segretario per la Sanità, Francesco Mussoni – Associazione Attivamente, Mirko Tomassoni – Comitato Paralimpico Sammarinese, Daniela Del Din – Village for all,  Roberto Vitali – Consorzio San Marino 2000, Mahena Abbati ed Anna Lisa Ciavatta – Ufficio del Turismo, Gloria Licini.

La conferenza, iniziata con la visione del video “La sedia di Lulù” (fotonica.com), ha poi  messo in luce le attività  della Repubblica di San Marino nell’ambito del Turismo Accessibile che hanno portato alcuni riconoscimenti internazionali quali nel 2013 la Destinazione Europea d’Eccellenza EDEN della Commissione Europea e quest’anno l’assegnazione della Conferenza Europea sul Turismo Accessibile dell’OMT, che si terrà il 19-20 novembre a San Marino con la presenza del Segretario Generale Taleb Rifai. La Conferenza presenterà le best practices dell’accessibilità universale progettata in numerose destinazioni turistiche europee, con un’attenzione particolare alle città d’arte, con lo scopo di rendere il turismo accessibile una realtà.

Pubblico e privato lavorano da anni su questo tema per abbattere le barriere, è una questione etica e un’esempio virtuoso di collaborazione trasversale delle realtà del territorio. Vede coinvolte Istituzioni, Consorzi, Associazioni di Categoria, Associazioni di Volontariato, Fondazioni Bancarie e imprenditori locali per rendere il Centro Storico fruibile alle famiglie, agli anziani, ai bambini, mamme e disabili. Un segmento che riunisce alberghi, ristoranti, musei per rendere l’offerta turistica accessibile, fruibile da tutti e altamente qualificata in ambito europeo e internazionale. Una vera economia per il Paese: infrastrutture, interventi urbanistici e servizi adeguati, pacchetti offerta turistica locale, itinerari enogastronomici, visite culturali dei musei della città di San Marino e del territorio come il Museo della civiltà e della tradizione contadina, visite guidate in multilingua compresa la LIS, la lingua italiana dei segni.

Il progetto “San Marino per tutti” ideato e curato dal Consorzio San Marino 2000,  raccoglie un insieme di punti di arrivo e di partenza in vista della conferenza OMT a San Marino, ma non solo, per i turisti, per tutti i sammarinesi, per le persone in carrozzina, le mamme con i passeggini, gli anziani, gli obesi, i cardiopatici e così via, dunque per tutti. Info, Guida turistica, Catalogo,  sito www.sanmarinopertutti.com, info e menu in Braille.  E’ un progetto di grande valore turistico, culturale, sociale e rappresenta una grande opportunità di sviluppo per il nostro Paese.

A breve un progetto di legge sulla disabilità e accoglienza sociale verrà presentato in Consiglio Grande e Generale dalla Segreteria Sanità, e sarà l’inizio di un importante percorso culturale sociale. Infatti, compatibilmente con la conformazione del territorio, anche in ragione dell’inserimento nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, si ritiene che San Marino possa e debba essere fruibile dalle persone con disabilità, tenendo inoltre conto del fatto che anche l’ONU sul tema dei diritti delle persone con disabilità sancisce, tra gli altri, il “diritto a viaggiare”. Ai Paesi viene raccomandato di fornire accesso turistico, sedi culturali, di svago e tempo libero a tutti senza distinzioni.

Il progetto San Marino per tutti si inserisce a pieno titolo nelle celebrazioni della Giornata Mondiale del Turismo, il prossimo 27 settembre, con cui l’OMT  intende diffondere tra la comunità globale la consapevolezza del’importanza del turismo e il suo valore economico, sociale, culturale, politico e il suo ruolo primario nello sviluppo di una comunità. Quest’anno infatti il tema sarà “Turismo e sviluppo delle Comunità” – “proteggere il nostro comune futuro”.

San Marino verso nuove frontiere e per far ciò serve implementare, monitorare, formare per superare le barriere non solo architettoniche ma culturali e offrire l’ospitalità per tutti. E’ un grande messaggio di civiltà! Non è un caso che l’OMT abbia scelto San Marino. Sarà possibile diventare un modello, un ottimo esempio di quell’armonizzazione tra necessità delle persone disabili, esigenze culturali e di economia?  Una grande occasione per la Repubblica, che può diventare un simbolo di solidarietà e attenzione, una San Marino per tutti!

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy