San Marino al Salone siti Unesco di Assisi

Il Segretario di Stato Fabio Berardi, su invito del Presidente dell’Associazione Città e Siti Unesco Italiani e Sindaco di Assisi, Claudio Ricci, porterà il suo saluto alla cerimonia d’inaugurazione del WTE (World Tourism Expo), salone mondiale dei siti Unesco, che si aprirà venerdì mattina alle ore 9,00.

Anche l’Ufficio di Stato per il Turismo sarà presente con uno stand a rappresentare e promuovere San Marino nell’esclusivo contesto del WTE, importante appuntamento col turismo dell’eccellenza mondiale, che è anche il primo e l’unico del suo genere.
Venerdì alle 10, subito dopo l’inaugurazione, apriranno tutti gli stands presso Palazzo Monte Frumentario, in pieno centro cittadino. Alla stessa ora si apriranno i workshops tra espositori e operatori della domanda (Tour Operator e Agenzie di Viaggio italiane e straniere) presso Palazzo Vallemani. Oltre 150 tour operator provenienti da tutto il mondo per tre giorni avranno la possibilità di conoscere l’offerta turistica dei luoghi inscritti nel World Heritage List, che potranno così essere inclusi nei cataloghi internazionali come mete d’eccellenza di un turismo responsabile ed emozionale.

Per la seconda edizione, il Salone Mondiale del turismo nei siti UNESCO ha registrato un aumento generale di adesioni del 30%. Oltre ai tour operator di Usa, Canada, Francia, Regno Unito, Germania, Olanda, Svizzera e Austria, partecipano il 70% dei siti italiani e numerosi paesi stranieri (Cuba, Giappone, Belgio, Malta, Tunisia, Croazia e Giordania).

“I numeri – commenta il Segretario per il Turismo Berardi – confermano che la sensibilizzazione del mercato nei confronti di un turismo culturale sostenibile ed emozionale, così come l’attenzione e la curiosità che gravitano intorno ai siti Unesco, sono in continua crescita. Finora è mancato un modo innovativo e adeguato per presentare e promuovere i siti Unesco. Il Salone di Assisi crea questa opportunità e sostiene la capacità di fare sistema”. Visitare il WTE è come fare un viaggio virtuale nei luoghi patrimonio dell’umanità, usufruendo della opportunità di aggiornamento e riflessione costituita dal ricco programma di seminari e incontri. Un’esperienza utile per mettere a fuoco idonee modalità operative nella promozione, comunicazione e commercializzazione di itinerari di spicco.
“Sta prendendo piede una nuova concezione del turismo – aggiunge Berardi –chiamato “turismo dell’anima, delle emozioni”, un turismo che punta a far vivere i luoghi in modo autentico, diventando importante momento di crescita per il fruitore. Negli ultimi anni ho insistito sulla importanza di valorizzare le nostre peculiarità, da quelle storiche a quelle ambientali, dalle tradizioni alla cucina e ai prodotti della terra, perché oggi i turisti non cercano il mero svago, ma esperienze che arricchiscono e si ancorano nella memoria per quel qualcosa in più di unico ed emozionante che un territorio sa offrire”.

Il Segretario Berardi si è detto molto lieto di accogliere l’invito dell’amico Claudio Ricci, a cui lo lega una speciale affinità di vedute e reciproco spirito collaborativo, nonché grande stima per il progetto del WTE realizzato ad Assisi, a cui la Segreteria di Stato per il Turismo ha aderito con entusiasmo fin dalla prima edizione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy