San Marino alle prese con la nuova versione di scudo fiscale, ‘voluntary disclosure’

Si chiama ‘ voluntary disclosure’, la nuova versione di ‘scudo fiscale’ con cui anche la Repubblica di San Marino dovrà a breve confrontarsi, essendo stato approvato oggi in via definitiva il nuovo provvedimento da parte del Parlamento italiano.

Si tratta, per gli italiani,  di una rivelazione volontaria del nero’ trafugato all’estero

Introdotto anche il reato di auto riciclaggio

Il provvedimento prevede che chi opterà
entro il 15 settembre 2015 per la “voluntary disclosure” -la collaborazione con
il fisco per far emergere i capitali occultati fino al 30 settembre 2014-
pagherà le imposte e gli interessi, ma le relative sanzioni saranno calcolate in
misura ridotta.


E’ inoltre esclusa la punibilità per i reati tributari, in particolare la
dichiarazione fraudolenta, l’omessa o infedele dichiarazione, l’omesso
versamento di ritenute certificate, l’omesso versamento dell’Iva.
(Reuters)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy