San Marino. Altro Segretario di Stato nel mirino: ‘per giustificare la corruzione si fa passare la Mularoni da utile idiota’

La Voce di Romagna San Marino: Il caso  / Podeschi e Baruca al contrattacco: ricorso

/ I legali: “Ignorato il ne bis in idem e per giustificare la corruzione si fa passare la Mularoni da utile idiota”
 

Il protrarsi di qualunque forma di restrizione cautelare della
libertà personale di Claudio Podeschi e Biljana Baruca, a due anni dal
loro arresto, è ormai intollerabile e razionalmente immotivabile”. Non
usa mezzi termini l’avvocato Stefano Pagliai nel commentare la corposa
ordinanza
che, pur concedendo alla Baruca la possibilità di recarsi
oltre confine, limitatamente all’impegno lavorativo, e anticipando la
disponibilità ad agire in tal senso anche di fronte ad una simile
richiesta che vorrà presentare Podeschi, rigetta la richiesta di revoca
delle misure cautelari.

(…) “Qui a San Marino -accusa Pagliai- sembra che si ignorino le più
elementari norme del diritto, nel caso il principio del ne bis in idem,
ovvero del mai due volte per la medesima cosa… Qui, invece, si duplica
accusa qualificandola in maniera diversa”. “Inoltre -rincara- non posso
esimermi dall’evidenziare l’assurdità di questa nuova accusa che, per
apparire verosimile, deve far passare il Segretario di Stato agli Esteri
dell’epoca, Antonella Mularoni, al pari di tutti i membri del Congresso
di Stato di allora, quale ‘utile idiota’ al servizio di Podeschi,
quando lo stesso prestigioso curriculum della donna conferma la sua
grande levatura morale e competenza”. Sul capo della Mularoni, infatti,
nonostante nel suo ruolo di Segretario degli Esteri avesse formalmente
promosso la nomina di Puah ad ambasciatore, e nonostante -rispondendo negli anni successivi ad una interpellanza dell’Upr, di Lonfernini e Menicucci– avesse ribadito nell’Aula consigliare la validità di quella nomina per l’interesse della Repubblica di San Marino, non pende alcuna accusa..
.

Leggi l’intero articolo pubblicato il 2 luglio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy