San Marino ancora nel mirino dell’Uif

La Repubblica di San Marino  ha continuato  ad essere nel mirino dell’Unità di informazione finanziaria (Uif), Banca d’Italia, anche per l’anno 2010, come del, resto, nel 2009.

Unità di informazione finanziaria. Rapporto annuale 2010,  datato  maggio 2011 e diffuso   in data 14-07-2011 

Attività internazionale, Iniziative in Europa, Moneyval
Nel corso del 2010 Moneyval ha avviato il programmato intervento volto a
valutare l’adeguatezza e l’efficacia del nuovo quadro normativo in materia di
contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo adottato dalla Repubblica
di San Marino; il relativo rapporto sarà discusso nel corrente anno.
Nel gennaio 2011 è stato inoltre pubblicato un rapporto predisposto dal Global Forum on
Exchange of Information for Tax Purposes dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) che ha evidenziato il persistere nel sistema sammarinese di alcune lacune – in particolare per quanto attiene all’identificazione del titolare effettivo nell’attività delle società fiduciarie
– suscettibili di inficiare, tra l’altro, lo scambio di informazioni con autorità estere.

Collaborazione con l’Autorità Giudiziaria                        
Nell’ambito della collaborazione con la Procura di Forlì sono stati avviati approfondimenti in materia di “scudo fiscale”, con particolare riguardo a rimpatri giuridici dalla Repubblica di San Marino attuati tramite società fiduciarie
.

Il compito che delegazione sammarinese proprio in questi giorni si trova a svolgere a Strasburgo, presso il Moneyval, potrebbe presentarsi più complicato del previsto. 

Ancora nessuna reazione da parte dell’Agenzia di informazione finanziaria (Aif, l’equivalente sammarinese dell’Uif).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy