San Marino ancora tace sulla notizia del blocco di soldi di italiani

Il governo della Repubblica di San Marino, ed in particolare la Segreteria delle Finanze, ancora tace di fronte alla notizia diffusa  ieri da Italia Oggi.
Notizia  che potrebbe avere effetti devastanti per il sistema finanziario sammarinese.
Ad esempio è rimbalzata oggi subito su La Voce di Romagna nella pagina di Rimini.   

Italia Oggi: San Marino blocca i rimpatri

Le banche di San Marino stanno bloccando i conti sanmarinesi dei clienti italiani che hanno fatto la voluntary disclosure e che chiedono il trasferimento della liquidità su conti nel proprio paese.

La comunicazione è arrivata, secondo quanto risulta a Italia Oggi, a un contribuente italiano che dopo aver avviato la procedura di voluntary disclosure  ha inviato alla propria banca della Rupe la documentazione comprovante l’adesione al programma di emersione dei capitali. Per tutta risposta, invece di vedere il movimento dei fondi sul proprio conto italiano, si è visto recapitare un’informativa da parte della Banca Centrale della Repubblica di San Marino (l’autorità di vigilanza del Titano), che richiede all’autorità giudiziaria locale (il commissario della legge), il sequestro del rapporto bancario per «sospetta attività di riciclaggio».

Da qui lo stupore del contribuente che ha visto bloccato l’accesso ai propri conti per il fatto di avere avviato, ma non ancora portato a compimento, il rimpatrio dei capitali.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy