San Marino. Arrestato medico: palpeggiava le pazienti. Corriere Romagna

Patrizia Cupo – Corriere Romagna: Pietro Berti, 46 anni, medico di base, faceva spogliare le sue assistite anche per un mal di gola, le toccava nelle parti intime e si complimentava per la biancheria / Palpava le pazienti, dottore in manette / L’ex capo di Stato di San Marino accusato di molestie sessuali: si indaga su una decina di casi

SAN MARINO. Le accoglieva nel suo studio medico, le convinceva a spogliarsi anche per una banale visita alla gola e, una volta in slip, le toccava. Anche nelle parti intime, con tanto di apprezzamenti sulla biancheria. In carcere con l’ipotesi di accusa di atti di libidine è così finito l’ex capo di Stato di San Marino Pietro Berti, 46enne, volto noto della Dc del Titano, medico di base a Serravalle, marito di una parlamentare democristiana attualmente in carica. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita martedì sera attorno alle 20 dalla polizia giudiziaria della gendarmeria, è firmata dal commissario della legge Laura Di Bona: a convincerla il rischio di reiterazione del reato. Questo perché, stando alle indagini, Berti sarebbe ricaduto nelle sue “abitudini” anche dopo che nei corridoi dell’Iss, l’istituto di sicurezza sociale di San Marino, si era sparsa la voce sulla segnalazione di una paziente.

Due, in verità, le segnalazioni giunte all’Iss e inoltrate alla magistratura, ma l’indagine sammarinese si è allargata ad oltre dieci casi, che hanno ripercorso fatti vecchi anche di cinque anni. Scattate già le perquisizioni nell’ambulatorio del Centro Atlante a Serravalle e nell’appartamento del medico, motivate dal sospetto che il medico in alcuni casi abbia fatto fotografie “particolari” alle pazienti, conservandone gli scatti. L’interrogatorio era stato fissato dal commissario Di Bona già per ieri pomeriggio ma la difesa, vista la mole del fascicolo penale, ad oggi ancora segretato, ha chiesto un rinvio di qualche giorno. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy