San Marino. Asset. rigettata in Appello la richiesta di sospensiva di Bcsm

La partita infinita di Asset, rigettata in Appello la richiesta di sospensiva di Bcsm

La pronuncia non è entrata nel merito. Ancora circa tre mesi per la valutazione decisiva

L’informazione di San Marino

Il Giudice di appello avanti al quale pende il reclamo verso le sentenze amministrative di primo grado del Giudice Isabella Pasini – sulla questione del commissariamento, prima, e della liquidazione coatta, poi, di Asset Banca – non ha accolto la richiesta di sospensiva sui provvedimenti di primo grado. Resta da capire, adesso, quali effetti immediati avrà questa pronuncia che, a quanto si sa, si sarebbe attenuta strettamente alle esigenze, appunto, della sospensiva, senza entrare nel merito della vicenda.

Merito nel quale si entrerà fra tre mesi e in quella sede la partita sarebbe ancora del tutto aperta. Difficile dire quali effetti potrà sortire questo pronunciamento considerati soprattutto alcuni elementi: il primo sarebbero i tempi, evidentemente troppo stretti tra il pronunciamento di ieri e l’udienza sul merito, anche solo per attivare istanze restitutorie; il secondo elemento è che la sentenza di primo grado se da un lato dichiarava l’illegittimità delle procedure, dall’altro non ne disponeva l’annullamento. Circostanza che potrebbe determinare l’utilizzo della sentenza a soli fini risarcitori, sempre che, e per questo diventa fondamentale la decisione di appello nel merito, non emerga che, al di là dei vizi formali, il contenuto del provvedimento non avrebbe potuto essere diverso da quello adottato. Tutte valutazioni, comunque, ancora premature.

Pare, tuttavia, che la mancata concessione della sospensiva nell’immediato difficilmente possa sortire effetti concreti, mentre rimane ancora aperta la partita per la decisione di secondo grado nel merito.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy