San Marino, Bianchini. Il guardiaspalle Ricciardi con villa a Roma. Timbri statali

Corriere di Romagna San Marino: Il braccio destro di Bianchini Ricciardi, timbri statali e una villa milionaria

I dipendenti della Karnak lo conoscono bene: passava da un ufficio all’altro con l’aria da padrone, fermandosi a riprendere chi secondo lui non si era comportato bene. «Un vecchio amico di mio padre», così lo presentava Marco
Bianchini
, legato alle attività della società da un contratto di collaborazione, basato più sulla fiducia che su una scrittura.

Riccardo Ricciardi, 47enne napoletano, è sempre presente alle riunioni del consiglio di amministrazione della finanziaria  Fingestus  (facente capo a Bianchini e Daniele Tosi), ma non si capisce a quale titolo: un braccio destro del patron della Karnak che viene accusato, nell’operazione Criminal
Minds
  della Finanza, di estorsione e di collegamenti con la criminalità organizzata.

Vanta conoscenze altolocate e vive in una villa sulla Cassia, a Roma: immobile sequestrato del valore di 2 milioni di euro. Non solo. Nella sua abitazione romana vengono trovati dei timbri della pubblica amministrazione. A quale titolo? Sono serviti a falsificare dei documenti? Quali? Ma non si può evitare di ricordare che la Karnak ha avuto appalti con la pubblica amministrazione italiana, ultima delle quali le Ferrovie dello Stato, per la vendita di carta.  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy