San Marino. Bruscoli, pestaggio con video e foto

Il pestaggio di Buscoli è uno shock per la Repubblica di San Marino, come lo è stato l’annuncio del pactum sceleris con la camorra nel 2011.

Un episodio terribile alla luce di quanto emerge dall’articolo che segue. Mentre il Consiglio Grande e Generale è impegnato nella solita manfrina senza, in concreto,  far  nulla per liberare il Paese  dalla  nube tossica che lo sta soffocando.

Monica Raschi di Il Resto del Carlino: Video e foto mentre viene pestato
Gli aggressori di Gian Luca Bruscoli hanno documentato tutto
/ Scomparso.
I magistrati sammarinesi
chiedono di interrogarlo
manessuno sa dov’è


Lo hanno preso a bastonate,
tanto da rompergli il naso e ridurlo
veramente male, intanto gli
hanno scattato foto e girato anche
un video. Erano in due e con ogni
evidenza sapevano bene che cosa
fare e perché. Gian Luca Bruscoli
avrebbe ricostruito l’agguato che
lo ha fatto finire in ospedale (anche
se dopo le prime medicazioni
ha firmato per uscire).
Bruscoli,
ex ambasciatore libico, socio e amministratore
sia di Banca Commerciale
Sammarinese e Finproject, è stato aggredito lungo il
marciapiede di piazzale Garibaldi,
a Pesaro, intorno alle 22.30 di
giovedì scorso. Stava andando in
stazione con la sua valigia a prendere
un treno per Roma.


E ora starebbe lasciando non solo
la città marchigiana dove ha la sua
famiglia e dove è stato pestato, ma
addirittura l’Italia. Qualcuno parla
dell’Ungheria ma nessuno lo sa
con certezza. Tanto meno il suo
avvocato sammarinese, Maria Antonietta
Pari
.

Leggi l’intero articolo pubblicato successivamente

Gian Luca Bruscoli deus ex machina del sistema Bcs protetto da Banca Centrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy