San Marino, camorra. Marika Carcas davanti ai giudici di Napoli

Da La Voce di Romagna San Marino.

Marika Carcas sarà ascoltata questa mattina dal pm di Napoli Sergio Amato. La donna era la segretaria dell’Ises, la società di recupero crediti di proprietà di Francesco Vallefuoco, collegata a FinCapital, la finanziaria sammarinese finita nel centro dell’inchiesta per riciclaggio della Dda di Napoli.

La decisione di procedere all’interrogatorio della donna è avvenuta, ieri, a pochi minuti dall’inizio dell’udienza del Tribunale del Riesame a cui il suo legale Massimiliano Orrù, si era rivolto per chiedere la sua scarcerazione.

A fare cambiare idea, e quindi decidere di rinunciare al Riesame, è stato lo stesso Pm che ancora non l’aveva potuta sentire direttamente e ieri ha dato la disponibilità ad ascoltarla.

Il primo interrogatorio infatti era avvenuto nel carcere di Forlì, dove la 32enne era stata rinchiusa in attesa di essere trasferita nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Secondo gli inquirenti, la Carcas era la persona  di cui Vallefuoco si fidava di più. Ossia colei che ‘manteneva’ la sua ‘borsa’

Leggi

la ordinanza cautelare del gip di Napoli Isabella Iaselli con intercettazioni

il comunicato
stampa
della Dda, Napoli, firmato da Alessandro Pennasilico

 

 

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Vignette di Ranfo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy