San Marino. Caso Carisp: Ecso critica proposta di Gasperoni (Sinistra Unita). San Marino Oggi

San Marino Oggi: Carisp, Ecso risponde ad Augusto Gasperoni di Sinistra Unita

Ieri Augusto Gasperoni, candidato di Su, interveniva a proposito della Cassa di Risparmio chiedendo in sostanza la nazionalizzazione di Carisp.
In risposta, Lorenzo Busignani di Ecso scrive che non è vero che “la Sums investendo 10 milioni di euro abbia avuto in cambio l’ 8% del pacchetto azionario di Cassa di risparmio”. “Nella realtà la Sums ha ottenuto in cambio il 4,32% delle azioni”. Da Ecso spiegano che i 60 milioni del prestito dello Stato nella ricapitalizzazione “non sono convertibili in azioni ma ci sono tutele per lo Stato con diritti e vincoli sulle azioni. Infatti il governo nomina 2 membri del cda di Cassa più il presidente mentre la Sums che ha il 4.32% non esprime ne amministratori ne sindaci (oltre a quelli che nominava prima del subentro nel pacchetto
azionario).

Grandissima confusione anche sul piano di rientro del Gruppo Delta. Infatti Gasperoni sostiene che lo Stato, avendo partecipazioni in Cassa, abbia diritto anche a parte dei denari che rientrano da Delta. Gasperoni non ha capito che i capitali in entrata non sono di Cassa ma sono della clientela di Cassa, sono impieghi per la banca e che lo Stato non ha azioni di Cassa. Ma anche se lo Stato le avesse non potrebbe prendere i capitali di Delta in quanto non suoi, come non può utilizzarli la Fondazione che è il socio di maggioranza della banca. Perciò la proposta di Gasperoni di usare i capitali che rientrano da Delta per sanare i problemi finanziari dello Stato è pura fantasia. (…)

 

 


Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy