San Marino, caso Exit. Il Congresso di Stato chiede i danni. Corriere Romagna San Marino

Corriere Romagna San Marino:  Il direttore del sito Giornale.sm è pronto a trasferire il suo sito in Francia: «Zero garanzie per l’informazione» /
«Severini infanga il nome del Titano» /
Il
Congresso
di Stato
  chiede i danni morali e materiali e gli revoca la licenza

 SAN MARINO. «Severini continua
a gettare fango su persone, istituzioni
e Paese attraverso un uso
personale e personalistico del sito
web». Il Congresso di Stato non è
per niente tenero sulla vicenda
che
riguarda
Marco
Severini
, direttore
del sito d’informazione Giornale.sm, che, in seguito alla nota del
congresso, informa che trasferirà il
suo sito in Francia.
E’ stato sempre lui a scegliere il
web per difendersi dalle accuse dicendo
che quanto andato in onda
ad Exit è in realtà solo un sunto scomodo
e ha minacciato querele a diverse
persone tra cui il segretario
di Stato Marco Arzilli. In quella
trasmissione, l’imprenditore spiegava
all’intervistatore (che si fingeva
interessato ad aprire un’azienda
cartiera sul Titano) come aprirla.
Intanto, è stato segnalato al segretario
alle Finanze
Pasquale Valentini 
anche il contenuto di un
commento lasciato su Facebook
dalla moglie di Severini, Stefania
Meloni, dirigente dell’ufficio tributario.
Ora il Congresso di Stato
spiega le ragioni per cui ha proceduto
a chiedere i danni morali e
materiali all’imprenditore e ha revocato
la licenza alla Condominio
No Problem srl, di cui Severini era
amministratore al tempo in cui si
sono svolti i fatti
(…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy