San Marino. Caso Gnassi – Romeo: iniziato malissimo e terminato non meglio

Il Direttore di San Marino Rtv, Carlo Romeo,  ha montato, col sindaco di Rimini Andrea Gnassi,  un caso   che potrebbe danneggiare pesantemente  la Repubblica di San Marino. Invece,  l’incidente  avrebbe potuto risolversi   vantaggiosamente per entrambi  se trattato con un bricciolo di fair play.

Scrive Emilio Della Balda su Facebook: “La stampa governativa afferma trionfalmente che il Sindaco di Rimini ha chiesto scusa. Dopo aver letto la sua pesantissima lettera, mi sembra invece che abbia rincarato la dose con notevole abilità dialettica. Mi sembra che il direttore di San Marino RTV (fatto nero) si sia precipitato ad accettare le finte scuse perché ne è uscito a ossa rotte e doveva chiudere subito. Dell’atteggiamento penoso del governo non ho neppure voglia di parlarne“.

Fra l’altro il caso ha contribuito a diffondere ulteriormente una informazione del tutto errata su chi paga i costi dell’emittente di Stato della Repubblica di San Marino.
San Marino Rtv non è un ‘regalo’ dello Stato italiano, per cui  i sammarinesi dovrebbero essere grati  a mamma Rai che ha destinato alla  direzione un dipendente di così costosa professionalità, come il dr. Carlo Romeo.
I costi stratosferici dell’emittente   in parte  sono coperti direttamente  con soldi del    bilancio statale sammarinese ed in parte   coi soldi    che San Marino  riceve dall’Italia per frequenze cedute (diversamente dal Vaticano) a prezzo di realizzo. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy