San Marino. Caso Vivoli, un regolamento politico fra Segretari ‘Disagiati’

Erasmus su La Voce di Romagna: Il licenziamento Vivoli / E’ stato un regolamento di conti politico / Beghe interne fra il partitone di via delle Scalette e il Psd difensore di Banca Centrale e del Tribunale

Strano Paese il nostro (…) … ritorna in mente una definizione assai profetica e veritiera: “Paese per furbi e vietato agli onesti”. Sul Titano nemmeno i Segretari di Stato, che da sempre proclamano di decidere collegialmente anche le forniture di carta igienica per gli asili, la pensano allo stesso modo. Se sentite parlare Valentini e Capicchioni sembrano i ministri della Finlandia e dell’Afghanistan. Parlano lingue diverse. Valentini, forse per far risparmiare a Vivoli le parcelle dei legali si è proposto come difensore d’ufficio. Consigliamo il Dr. Vivoli di continuare a rivolgersi ai veri professori (quelle di materie giuridiche) ben sapendo che il nostro Professore lo è … ma di scuola. L’altro, che ha una certa esperienza in tabacchi, giornali ed un lungo corso nella pubblica amministrazione, invece esprime disagio per le parole del collega. Questo ci convince ancor di più che il licenziamento del Dr. Vivoli sia davvero un fatto politico ed un regolamento di conti interno al partitone di Via delle Scalette in concorrenza con i Compagni del PSD che si scoprono difensori di Banca Centrale e del Tribunale. (…) Non passa giorno senza che chiunque si svegli e rilasci dichiarazioni sconcertanti e di segno diametralmente opposto come i due ‘Disagiati’ Segretari che pur di farsi notare si dimenticano dei ruoli, delle comuni radici, dell’immagine del Paese. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy