San Marino. Cassa di Risparmio, la critica di Libera a Governo e Amministratore Delegato

Cassa di Risparmio: Soldi buttati al “Vento”

Nonostante gli annunci dell’Amministratore Delegato, Consigliere del CdA e Direttore Generale con pieni poteri Vento (“Cassa e’ risanata” dichiarazione del 13 Gennaio 2021 alla Smtv) e la richiesta da parte della Commissione Finanze di proseguire nel percorso di risanamento di Cassa di Risparmio, anche rispetto al contenimento dei costi di gestione, nonostante la Legge 23 Dicembre 2020 numero 223 che ha sostituito la scrittura contabile denominata 5 ter con un titolo di Stato Irredimibile emesso proprio dalla Repubblica di San Marino al tasso dell’1,75 per cento annuo con interessi pari a 8 milioni per coprire, nella sostanza, il buco di Cassa con un debito perpetuo, Carisp chiude con un deficit molto pesante: 26 milioni e 900 mila euro di perdita secca. 
Una cifra davvero importante per una gestione che doveva, secondo le parole del Segretario alle Finanze e dello stesso A.D. Vento, far tornare in utile immediatamente la banca.
 

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy