San Marino. Cassa di Risparmio, Tito Masi: ‘Evitati rischi di default’

Dichiarazione  di Tito Masi, ex Presidente della Fondazione della Cassa di Risparmio, in seguito alla diffusione della Relazione della Commissione Consiliare d’Inchiesta sulla vicenda Cassa-Delta-Sopaf e al relativo dibattito svoltosi in Consiglio.

(…) Il possibile, minacciato sequestro dei crediti vantati da Cassa nei confronti di Delta (giunti attraverso scelte enormemente rischiose alla incredibile cifra di 2,7 miliardi di euro, pari all’intera raccolta diretta di Cassa) ha rafforzato in noi la convinzione che era preferibile parlare con i Pubblici Ministeri piuttosto che correre il rischio di un immediato e inevitabile fallimento di Cassa conseguente al  sequestro dei crediti. E così ho accolto l’invito della Procura, giuntomi attraverso il Tribunale di San Marino, ad avviare un confronto sui problemi aperti e, in primis, sulla rogatoria – che non è quella citata dalla Commissione d’Inchiesta – che nel mese di marzo 2010 era stata inviata al Tribunale di San Marino, che l’aveva prontamente accolta senza alcuna opposizione del Procuratore del Fisco, e che verosimilmente, nonostante la nostra impugnazione, sarebbe stata accolta anche dal Giudice di Terza Istanza, avendo la Procura recepito i rilievi procedurali che avevano portato lo stesso Giudice di Terza Istanza a respingere il 9 dicembre 2009 la precedente rogatoria trasmessa dalla Procura.

Io e il Dott. Sibani non abbiamo consegnato nemmeno un foglio di carta al Dott. Di Vizio (…)

Leggi l’intero intervento

Leggi anche:

Relazione

Allegati alla Relazione

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy