San Marino. Certificazioni inutili. Dov’e’ l’efficienza della Pa?

La legge c’è. Quella che permetterebbe lo snellimento delle operazioni e abbatterebbe i costi. C’è da più di tre anni ‘tuttavia, quella di richiedere certificazioni inutili, se solo gli
uffici fossero in grado di dialogare e passarsi in maniera
informatizzata qualche informazione, è ancora prassi’.

La denuncia di Civico10.

 

Solo al nostro Movimento arrivano quotidianamente segnalazioni legate a questo problema. Procedure infinite, con spreco allucinante di carta e tempo anche solo per tenere in regola una badante, giri di marche da bollo e timbri da capogiro ogni volta che bisogna richiedere un certificato… e fosse solo questione di marche da bollo!
Vuoi far richiesta per un mutuo agevolato? Devi iniziare a pellegrinare per gli uffici, recuperando qua e là ogni tipo di certificazione che ti viene in mente e se non hai il tempo di farlo, o hai tempistiche limitate devi pagare lautamente un avvocato che lo faccia al posto tuo.

Vuoi un certificato catastale? Devi prendere, metterti in fila, e aspettare che una delle due addette dell’Ufficio competente ti stampino un modulino formato A4 di una pagina che potresti tranquillamente stampare in autonomia da casa, pagando (magari!) direttamente online, o tramite bollettino comprensivo di ogni prestazione richiesta allo stato in un determinato periodo, un po’ come le utenze domestiche.

Leggi il comunicato Civico10


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy