San Marino. Che aiuti dall’Italia!

Il governo attuale della Repubblica di San Marino

fin dal suo insediamento nel dicembre del 2008 ha vantato un nuovo più proficuo rapporto con il governo di Roma ed ha continuato a ripetere la litania in ogni possibile occasione pubblica, addirittura il 26 novembre 2009.
Insomma Roma avrebbe aiutato San Marino a tirarsi
fuori dalle ‘macerie’ prodotte dal precedente governo.

L’Infedele di San Marino Oggi ironizza su questi aiuti ‘romani’.

Se
gli aiuti riguardano i contenuti e
la firma dell’accordo sulle doppie
imposizioni che il governo si
vergogna di rendere noto, le
pesanti vicende giudiziarie delle
nostre banche, lo scudo fiscale,
la questione Delta-Cassa di Risparmio,
il rappresentante fiscale
delle nostre aziende, la grotta
di Alibaba, l’esterovestizione, i
rapporti commerciali, le dichiarazioni
della Guardia di Finanza e
di altri funzionari italiani ecc., le
prospettive di San Marino sono
veramente nere.

Se aspettiamo
di ricevere altri aiutini di questo
tipo dall’Italia e non mettiamo a
punto un progetto di uscita dalla
crisi, di ripresa economica, di riforme
per riposizionare il Paese,
non abbiamo futuro.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy