San Marino coinvolto nell’indagine in corso sulla ‘ndrangheta in Emilia Romagna. Aggiornamenti

Fabio Tonacci e Francesco Viviano di repubblica.it: Maxi operazione contro la ‘ndrangheta, 117 arresti in Emilia / Altri 46 fermi in altre regioni. Ramificazioni all’estero. Chiesto sequestro di beni per 100 milioni di euro

L’Emilia Romagna nelle mani della ‘ndrangheta. E’ in corso in queste ore una maxi operazione dei carabinieri che stanno eseguendo 117 arresti, per la maggior parte in Emilia. Si tratta di soggetti ritenuti responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione, usura, porto e detenzione illegali di armi da fuoco, intestazione fittizia di beni, riciclaggio, emissione di fatture false. Il clan al centro dell’inchiesta è quello dei Grande Aracri di Cutro (Crotone), di cui è documentata da tempo l’infiltrazione nel territorio emiliano, soprattutto nella zona di Brescello dove vivono esponenti di spicco della cosca calabrese. Alcuni dei reati hanno carattere transnazionale, interessano Austria, Germania, San Marino. (…)

Da RaiNews si apprende che gli arresti sono complessivamente 160.

Da Il Resto del Carlino: A coordinare l’inchiesta, denominata ‘Aemilia’, la procura distrettuale antimafia di Bologna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy