San Marino. Compravendita consenso elettorale, Patrizia Cupo, Corriere Romagna San Marino

Patrizia Cupo di Corriere Romagna San Marino: Compravendita del consenso.
Convocato il leader di Sinistra unita, Alessandro Rossi che, nei giorni scorsi,
aveva denunciato sul suo profilo Facebook un presunto caso / Pressioni
sui candidati, aperta l’inchiesta
/ Per adesso non ci sono indagati, ma
il magistrato sta assumendo informazioni

«Se ti candidi  per loro, io non ti faccio lavorare». Pressioni per dirottare
(e, forse, comprare) le candidature: il tribunale apre un fascicolo d’inchiesta.
Convocato già ieri il primo teste, sentito come persona informata sui fatti: al
commissario della legge Laura Di Bona voci circa le “torchiature” per
manovrare le intenzioni dei futuri candidati, ma anche su presunte proposte
economiche per convincerli a “favorire” un partito invece che un altro. E
ancora. Su Facebook, insistenti i dibattiti tra gli attuali candidati
circa altre voci sul battage telefonico che movimenti o partiti starebbero
facendo, a pagamento, lungo l’intero asse del paese. Dopo le interviste a
pagamento, ecco l’altro scossone per i candidati che si avvicinano alla campagna
elettorale in vista del voto dell’11 novembre.

Leggi l’intero articolo di Patrizia Cupo, Corriere Romagna San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy