San Marino con il mancato casino’ russo, tirato in ballo in un articolo sulla Costa Concordia

Rita Pennarola per La Voce delle Voci (Dagospia) nel passare in rassegna le varie ipotesi che hanno portato al disastro del Costa Concordia accenna anche a trasporti di droga e soprattutto  alle varie sale gioco, con sospette infiltrazioni di mafia russa.

A proposito di mafia russa, alle nostre latitudini,  scrive: Ma fin dal 2006, quando si cominciò a parlare di un casinò da aprire nella
Repubblica di San Marino
, lo spettro della mafia russa fece la sua comparsa in
grande stile, con tanto di «incontri su misteriosi panfili al largo della costa
adriatica», come ricostruiva Il Giornale
.

Leggi l’articolo di Rita Pennarola

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy