San Marino. Congresso CDLS: referendum salva- stipendi, appoggio anche da L. Visentini

E’ il referendum salva-stipendi, proposta lanciata dal segretario Marco Tura nella serata di apertura del 14° Congresso, a calamitare il dibattito in questa seconda giornata.

“In Germania il più grande sindacato europeo (DGB) e a San Marino il più piccolo sindacato europeo (CDLS) chiedono la stessa cosa: l’adeguamento dei salari  a un meccanismo indicizzato in mancanza di contrattazione”. Lo ha detto questa mattina Luca Visentini, segretario della Confederazione Europea Sindacale (CES), dando pieno sostegno alla proposta di un referendum sulla scala mobile lanciata dal segretario Marco Tura nella serata di apertura del 14° Congresso.

Proposta che ha calamitato il dibattito dei oltre  300 delegati riuniti al Palace Hotel di Serravalle, che ieri sera hanno accolto  con un lungo applauso la richiesta del segretario Tura di un “preciso  mandato per  introdurre  un automatismo legislativo che agganci le buste paga alla dinamica dell’inflazione”. In altre parole, “per mettere in sicurezza le retribuzioni dei lavoratori e quindi i redditi delle famiglie con un nuovo referendum sulla scala mobile”.

Leggi il comunicato cdls

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy