San Marino. Consiglio, dibattito corruzione e questione morale: per la prima volta interviene la Reggenza. L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Il socialisti chiedono che il governo vada a casa. Il segretario Dc sostiene che il rinnovamento nel suo partito è stato fatto. Per il Psd si è intrapresa la strada della trasparenza / Corruzione e questione morale, per la prima volta interviene nel dibattito la Reggenza

Nel confronto ermeticamente intitolato “Dibattito sull’emergere di fenomeni che hanno coinvolto alcuni ambiti politici”, parlano tutti. 61 sono gli iscritti a parlare. Ma per la prima volta, anche per chi ha memoria più datata, entra nel merito del dibattito anche la Reggenza, a testimonianza dell’importanza del dibattito sulla tangentopoli sammarinese e sullo sconquasso che l’inchiesta giudiziaria partita dal “conto Mazzini”.

I capi di stato Valeria Ciavatta e Luca Beccari, facendo uno strappo al protocollo, intervengono con un richiamo preventivo al rigore e al rispetto di tutti. Ribadiscono che magistratura e forze dell’ordine devono essere messe nelle condizioni di agire in modo imparziale e che dall’aula deve arrivare il buon esempio, “senza isterismi, protagonismi, demagogia e mezzi infamanti, ponendosi quali garanti delle istituzioni e della legalità”, dicono i Capi di Stato.

Inizia così, con l’irrituale ma comunque opportuno intervento dei Capi di Stato il dibattito sulla corruzione e sulla questione morale, deflagrata con l’arresto eccellente di Claudio Podeschi, il 23 giugno scorso. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy