San Marino, Consiglio G. e G.: I fatti di Parigi, Ordine del giorno. Resoconto SMNA

In Consiglio Grande e Generale  ordine del giorno sui fatti di Parigi

Il Consiglio Grande e Generale
approva all’unanimità l’Ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi
consiliari, sui “fatti di Parigi”
. La seduta pomeridiana si apre infatti
con la presentazione, da parte di Luca Santolini, C10, di un testo
sottoscritto da tutti i capigruppo e i consiglieri indipendenti che impegna il
Governo “ad attivarsi presso le sedi delle organizzazioni internazionali al
fine di assicurare l’appoggio della nostra Repubblica a ogni iniziativa
pacifica utile a debellare la piaga del terrorismo”, da un lato, e dall’altro,
“ad innalzare anche in territorio il livello di attenzione sul pericolo
rappresentato dalla minaccia terroristica, mettendo in atto ogni iniziativa di
prevenzione utile a scongiurare eventuali pericoli per la cittadinanza”. Non
solo, l’Odg impegna l’Esecutivo a “riferire in merito nel corso della prossima
seduta consiliare”.

Nel corso della
presentazione del testo, interviene il segretario di Stato per gli Affari
Esteri, Pasquale Valentini, assente nei giorni scorsi per una missione fuori
confine, per fare il punto sulle iniziative prese dalle Istituzioni. In
particolare, Valentini spiega di aver avuto da Maurizio
Faraone, comandante della Gendarmeria e Direttore Interpol, rassicurazioni
rispetto all’allarme terrorismo. “Faraone ha detto di essere in contatto con le
autorità internazionali- rivela il segretario di Stato- e di non aver avuto
indicazioni particolari riguardo San Marino”. Inoltre, il comandante ha
informato il rappresentante di governo che nei mesi precedenti è proseguito il
monitoraggio di luoghi sensibili, in particolare, sul centro islamico a
Gualdicciolo, senza che si siano riscontrate criticità. 

Conclusi il
dibattito e la votazione dell’ordine del giorno, i lavori vanno avanti in
seduta segreta con l’apertura del comma 19 “Riferimento del Governo sui
recenti fatti e notizie, trasmessi dagli organi di informazione che coinvolgono
la Repubblica di San Marino e successivo dibattito”. All’avvio del comma 19, i
componenti del gruppo consiliare Upr, come annunciato nei giorni scorsi,
abbandonano l’Aula.
Sono infine 44 gli iscritti a intervenire nel dibattito, che proseguirà quindi
a porte chiuse fino alla conclusione della seduta.

Interventi

Odg presentato in relazione ai tragici fatti avvenuti a
Parigi/approvato unanimità.

Luca Santolini, C10: Abbiamo
trovato accordo da parte tutti i gruppi consiliari su un testo leggermente
modificato dal testo presentato in comma comunicazioni. Ne do lettura. “Preso
atto che la recente accelerazione terroristica, culminata nel selvaggio attacco
multiplo sferrato a Parigi da attentatori riconducibili all’organizzazione
riconosciuta come Isis,ha profondamente scosso la popolazione sammarinese,
suscitando orrore e indignazione;
nella consapevolezza che gli attacchi, rivolti intenzionalmente a colpire le
persone nei gesti della loro quotidianità, mettono a nudo la vulnerabilità
della vita anche nel mondo occidentale e segnano un drammatico punto di svolta
della minaccia terroristica in Europa;
nella consapevolezza altresì che la minaccia terroristica generata dai
fondamentalismi coinvolge quotidianamente e in modo ancor più significativo lo
stesso mondo islamico, sia nelle sanguinose conseguenze della violenza e della
guerra che nella drammaticità delle ondate migratorie di chi fugge dai
territori conquistati;
nella convinzione della necessità di elaborare strategie sovranazionali capaci
di limitare i rifornimenti di armi e denaro alle organizzazioni terroristiche,
non solo di stampo islamico, attive in tutto il globo;
nella persuasione che solo una comunità internazionale unita, coesa e ben
coordinata nelle sue azioni, possa diventare la risposta più efficace per
combattere ovunque il terrorismo e la cultura dell’odio, e per garantire la
libertà, la democrazia e l’uguaglianza;
il Consiglio Grande e Generale
rivolge un pensiero commosso alle vittime innocenti del terrorismo, nonché al
dolore delle loro famiglie e delle loro comunità di appartenenza, senza
distinzione di cultura, religione o provenienza;
esprime vicinanza alla popolazione e alle Istituzioni francesi, con un pensiero
particolare alla storica e nutrita comunità di cittadini sammarinesi ivi residenti;

auspica che l’adeguamento agli standard internazionali in materia di lotta al
terrorismo possa essere sempre più efficace e rispondente alle esigenze di
tempestività nello scambio di informazioni e nel recepimento di istanze
sovranazionali di collaborazione, al fine di garantire la sicurezza a livello
interno ed internazionale; invita il Governo
ad attivarsi presso le sedi delle organizzazioni internazionali al fine di
assicurare l’appoggio della nostra Repubblica a ogni iniziativa pacifica utile a
debellare la piaga del terrorismo, che preveda in particolare il ricorso a
strumenti di dialogo politico, interreligioso e interculturale, e a definire
una comune strategia europea e mondiale contro il barbaro fenomeno, compresa
l’istituzione di organismi sovranazionali che garantiscano il coerente
perseguimento delle linee strategiche individuate; sprona altresì il Governo

ad innalzare anche in
territorio il livello di attenzione sul pericolo rappresentato dalla minaccia
terroristica, mettendo in atto ogni iniziativa di prevenzione utile a
scongiurare eventuali pericoli per la cittadinanza, di concerto con le
competenti autorità nazionali ed internazionali e a riferire in merito al
consiglio grande e generale nel corso della prossima seduta consiliare”.


Pasquale Valentini, segretario di
Stato per gli Affari esteri


Oscar Mina, Pdcs


Denise Bronzetti, Indipendente:


Marco Podeschi, Upr

Gerardo Giovagnoli, Psd


Tony Margiotta, Su


Paride Andreoli, Ps


Federico Pedini Amati, Indipendente


Elena Tonnini, Rete


Fiorini Matteo, Ap

Leggi il resoconto SMNA

Leggi anche

Comunicato Segreteria Istituzionale

           

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy