San Marino. Consiglio Grande e Generale, 18 dicembre, seduta notturna. Agenzia Dire

Seduta notturna del Consiglio Grande e Generale  nel resoconto dell’Agenzia Dire.

La discussione sul bilancio di Previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2015 riprende all’articolo 31. Il dibattito si accende subito all’articolo 32 su una proposta di Cittadinanza Attiva che chiede il raddoppio del Fondo a sostegno della disabilità: da 100 a 200 mila euro. L’emendamento però è respinto “anche alla luce del fatto che – ha spiegato il Segretario di Stato alla Sanità Francesco Mussoni -si tratta di un fondo specifico per progetti ad hoc presentati dalle associazioni ed è diverso dalla legge sulla Disabilità: a dimostrazione che 100 mila euro sono sufficienti l’anno scorso non tutte le risorse di questo Fondo vennero utilizzate”. Successivamente il governo, su invito della minoranza che si è mostrata contraria, ha ritirato l’emendamento con cui prevedeva che “entro il 31 dicembre 2015 è attribuita delega al Congresso di Stato per l’emanazione di un Decreto Delegato che istituisca l’obbligo di un versamento di tutti gli iscritti al Fondo per la non autosufficienza e malattie rare ai sensi dell’art. 1 ultimo comma della Legge del 6 dicembre 2011 n. 191”, “Volevamo accelerare i lavori su Fondiss  – ha spiegato il Segretario Mussoni – ma sel’Aula non è d’accordo non abbiamo problemi a ritirare l’emendamento”. Approvato, nonostante le vibranti proposte della minoranza, anche l’emendamento del governo aggiuntivo dell’articolo 35 bis con cui si prevede che “la direzione generale della Funzione Pubblica ed i dirigenti a partire dal primo gennaio 2015 sono tenuti a dar corso all’analisi dei processi nei dipartimenti, enti ed unità organizzative con l’obiettivo di analizzare l’organizzazione dei servizi di riorganizzarli ai fini della revisione e razionalizzazione strutturale della spesa, della definizione periodica del Fabbisogno di personale, del miglioramento dei servizi all’utenza e del procedimento amministrativo”. Approvato, nonostante l’indicazione contraria del governo, anche l’emendamento aggiuntivo dell’articolo 35 bis presentato dal consigliere indipendente Denise Bronzetti con il quale viene abbassato il tetto agli stipendi delle nuove retribuzioni di “membri di organi di Amministrazione e di Controllo, Dirigenti, Dipendenti, collaboratori in via continuativa assimilabili ai dipendenti, delle Società e Enti partecipati dallo Stato” portandolo da 180 a 150 mila euro. Disposizione che, tra l’altro, “si applica anche ai soggetti economici privati che beneficiano di provvedimenti straordinari sul credito d’imposta o di altri provvedimenti straordinari a sostegno del sistema del Credito fino al perdurare dei predetti provvedimenti”. L’emendamento è approvato con 30 voti a favore, 25 contrari e 2 astenuti.

La seduta si chiude con l’approvazione dell’articolo 38.

Articolo 31 (Programmazione socio sanitaria)

Rete ha presentato un emendamento modificativo dei commi 1 e 2.

L’emendamento è respinto.  

Articolo 32 (Interventi a sostegno della disabilità)

Cittadinanza attiva ha presentato un emendamento modificativo dell’articolo 32.

Mimma Zavoli (Civico 10)

Marco Podeschi (Upr)

Roberto Ciavatta (Rete)

Francesca Michelotti (Su)

Paolo Crescentini (Ps)

Stefano Macina (Psd)

Segretario di Stato alla Sanità Francesco Mussoni

Segretario di Stato alle Finanze Giancarlo Capicchioni

Articolo 33 (Fondo di solidarietà per prestazioni socio assistenziali e finanziamento disavanzo gestione ammortizzatori sociali)

Segretario di Stato Francesco Mussoni

Articolo 35 (Disposizioni relative alle indennità, compensi, gettoni, rimborsi e straordinario)

Elena Tonnini (Rete)

Francesca Michelotti (Su)

Roberto Ciavatta (Rete)

Luigi Mazza (Pdcs Ns)

Gian Matteo Zeppa (Rete)

Ivan Foschi (Su)

Marco Podeschi (Upr)

Luca Beccari (Pdcs Ns)

Roberto Venturini (Pdcs Ns)

Segretario di Stato alla Sanità Francesco Mussoni

Segretario di Stato Giancarlo Capicchioni

Art.35bis (Disposizioni organizzative P.A.)

Roberto Ciavatta (Rete)

Mimma Zavoli (Civico 10)

Francesca Michelotti (Su)

Franco Santi (Civico 10)

Valeria Ciavatta (Ap)

Segretario Venturini

Andrea Zafferani (Civico 10)

Marco Podeschi (Upr)

Segretario di Stato Giancarlo Capicchioni

Rete presenta un emendamento aggiuntivo dell’articolo 35 bis.

Grazia Zafferani (Rete)

Maria Luisa Berti (Pdcs Ns)

Marino Riccardi (Psd)

Ivan Foschi (Su)

Paride Andreoli (Ps)

Roberto Ciavatta (Rete)

Filippo Tamagnini (Pdcs Ns)

Andrea Zafferani (Civico 10)

Massimo Cenci (Pdcs Ns)

William Giardi (Upr)

Segretario Capicchioni

Emendamento Consigliere Denise Bronzetti aggiuntivo dell’articolo 35 bis (Tetto delle retribuzioni e dei compensi)

Denise Bronzetti (Indipendente)

Roberto Ciavatta (Rete)

Andrea Zafferani (Civico 10)

Segretario Capicchioni

Art.36 (Pensionamento personale alle dipendenze dello Stato)

Andrea Zafferani (Civico 10)

Segretario di Stato Mussoni

Ivan Foschi (Su)

Segretario di Stato Capicchioni

Cittadinanza Attiva presenta un emendamento aggiuntivo dell’articolo 36 ter (Accesso al trattamento pensionistico anticipato).

Ivan Foschi (Su)

Marino Riccardi (Psd)

Stefano Macina (Psd)

Luca Beccari (Pdcs Ns)

Art.37 (Tasso di sostituzione) Cittadinanza Attiva ha presentato un emendamento modificativo

Andrea Zafferani (Civico 10)

Segretario di Stato Venturini

Mimma Zavoli (Civico 10)

Segretario di Stato Capicchioni

Leggi il resoconto dell’Agenzia Dire

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy