San Marino. Consiglio Grande e Generale, 19 dicembre, prima parte. Agenzia Dire

Il resoconto dell’Agenzia Dire sulla prima parte dei lavori del Consiglio Grande e Generale nella seduta odierna.

Dopo aver chiuso la seduta notturna prolungando i lavori alle 2 di notte, prosegue in mattinata l’esame del bilancio di Previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2015. L’Aula si scalda sull’emendamento del Governo aggiuntivo dell’articolo 39 bis “Modifiche alle disposizioni che regolano la erogazione delle indennità temporanea al Lavoro” che, in sintesi, mira a rivedere  l’indennità per l’inabilità temporanea al lavoro. Dopo un acceso dibattito e l’approvazione dell’emendamento modificato sulla base delle proposte avanzate dai consiglieri di maggioranza Denise Bronzetti, Indipendente, e Matteo Fiorini, Ap, i consiglieri di Rete ritirano tutti i propri emendamenti rimasti da esaminare e abbandonano l’ Aula.

La revisione dei costi su Banca centrale e su Smrtv sono al centro delle proposte avanzate da Rete nella prima parte della seduta. I civici ritirano l’emendamento aggiuntivo “articolo 38 bis”, (per predisporre, entro 31 marzo 2015, uno studio per ridimensionare le attività e del personale in capo a Banca Centrale) a seguito delle garanzie ricevute dal segretario di Stato per le Finanze, Gian Franco Capicchioni di compiere una verifica dei costi. Viene invece respinta la richiesta del movimento Rete, con l’emendamento aggiuntivo “articolo 38 ter”, di ridurre i contributi per l’Emittente di Stato del 20%.

Quindi lo scontro sulle indennità: dopo le polemiche innescate dall’opposizione e le proposte di modifica avanzate dai consiglieri di maggioranza, il segretario di Stato Gian Franco Capicchioni interviene sull’emendamento del Governo aggiuntivo dell’articolo 39 bis “Modifiche alle disposizioni che regolano la erogazione delle indennità temporanea al Lavoro” per ridefinire al ribasso le indennità per malattie comuni e brevi. Accolto l’emendamento, il gruppo consiliare di Rete annuncia il ritiro di tutti i propri emendamenti successivi e abbandona l’Aula. Roberto Ciavatta è il primo a prendere la parola: “Non me la sento più di continuare, personalmente esco dall’Aula”. Lo segue Gian Matteo Zeppa: “Valutando l’inopportunità delle nostre proposte, che abbiamo fatto anche per evitare tagli come quello precedente, seguo il mio capogruppo e abbandono l’Aula. Le scelte di andare a toccare le malattie sono tutte vostre. Non avrete più il contributo di Rete”. Quindi Elena Tonnini: “Sulla scia dei miei compagni faremo l’identica cosa. Chiediamo all’Aula e alla Reggenza di ritirare tutti quanti i nostri emendamenti, incluso quello sui sindacati che molti avrebbero votato. Non ci sentiamo in condizione di portare in Aula tagli che il governo non ha avuto nemmeno intenzione di esaminare,  quando porta invece tagli vergognosi”. Ultima a parlare è Grazia Zafferani: “Mi associo ai miei colleghi e abbandono l’aula. Buon lavoro  e Buon Natale, ma non è più possibile lavorare in questo modo”.

Interventi

Comma 5. Legge di bilancio di Previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2015.

Rete presenta un emendamento aggiuntivo “articolo 38 bis”, volto a dare mandato al Segretario per le Finanze di predisporre, entro 31 marzo 2015, uno studio per ridimensionare le attività e del personale in capo a Banca Centrale. Lo ritira a seguito degli impegni presi dal segretario di Stato Capicchioni. 

Roberto Ciavatta, Rete

Nicola Renzi, Ap

Marino Riccardi, Psd

Federico Pedini Amati, Ps

Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri

Gian Carlo Capicchioni, segretario di Stato

Rete propone un emendamento aggiuntivo dell’articolo 38 ter/Respinto

Roberto Ciavatta, Rete

Marco Podeschi, Upr

Andrea Belluzzi, Psd

Rossano Fabbri, Ps

Massimo Cenci, Ns

Tony Margiotta, Su

Andrea Zafferani, Civico 10

Gian Carlo Capicchioni, segretario di Stato per le Finanze

Dibattito sull’emendamento “Art.39 Bis” (Modifiche alle disposizioni che regolano la erogazione delle indennità temporanea al Lavoro).

Gian Carlo Capicchioni, segretario di Stato per le Finanze

Rossano Fabbri, Ps

Tony Margiotta, Su

Roberto Ciavatta, Rete

Luigi Mazza, Pdcs

Denise Bronzetti, Indipendente di maggioranza

Elena Tonnini, Rete

Matteo Fiorini, Ap

William Giardi, Upr

Roberto Venturini, Pdcs

Gian Nicola Berti, Ns

Matteo Zeppa, Rete

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità

Andrea Zafferani, C10

Gian Carlo Capicchioni, segretario di Stato per le Finanze

Leggi il resoconto dell’Agenzia Dire

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy