San Marino, Conto Mazzini: il meccanismo del gruppo criminale

Antonio Fabbri di L’informazione di San Marino descrive il ‘meccanismo’ messo in atto dal gruppo criminale’ (indagine Conto Mazzini) in un articolo intitolato: Per gli inquirenti fattore determinate per fare girare i denari erano srl, spa e s.a. sparse in tutto il mondo / Il gruppo criminale si serviva di 46 società / Nell’allegato al decreto di rinvio a giudizio, l’elenco delle persone giuridiche: una cinquantina riferibili a 4 imputati.

Il meccanismo In sintesi il meccanismo era
questo. Insieme per lo stesso
scopo politici, imprenditori,
bancari si creavano occasioni di arricchimento sfruttando
l’apparato pubblico, concessorio
e amministrativo, utilizzavano
il sistema bancario per
smistare il denaro, e quello
societario per fare girare le
ricchezze accumulate e attuare
e fornire anche a terzi, ovviamente
con un ritorno per il
gruppo criminale, lo smistamento
e occultamento di denari
che gli inquirenti ritengono di
illecita provenienza.

Per fare questo erano necessarie
numerose società. Ed è qui
che spunta, in una indagine dai
numeri già esorbitanti per San
Marino, un altro numero spropositato
che nella ricostruzione
degli inquirenti è il sintomo di
un sistema collaudato mirato al
riciclaggio.

Si tratta del numero
delle società
.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy