San Marino, Conto Mazzini. Tito Masi (Ap): lettera a La Tribuna: chi non vuole la verita’?

San Marino. Lettera aperta di Tito Masi (Alleanza Popolare) al Direttore di La Tribuna Sammarinese  a proposito di un articolo a firma di  Marco Severini.   L’articolo riguarda il  Conto Mazzini  aperto  presso  Banca
commerciale Sammarinese
  (ora passata
ad Asset Banca
) e  portato alla luce da Antonio
Fabbri di  L’Informazione di San Marino
.  

Se è doveroso per un giornale dare conto del pensiero dei cittadini,
distinguendo tuttavia fra le idee e le offese, converrai che è piuttosto
inusuale che un quotidiano riporti integralmente, addirittura senza commenti,
l’editoriale del Direttore di un altro organo di informazione, soprattutto
quando è chiaramente privo di qualsiasi fondamento.
Per quanto riguarda il
merito delle accuse rivolte, dovresti concordare che è decisamente ridicolo
sostenere che Tito Masi e Valeria Ciavatta vogliono impossessarsi del Tribunale
e interferiscono sull’operato dei giudici, quando tutti conoscono le battaglie
personali e politiche che abbiamo condotto in tanti anni a difesa
dell’indipendenza della magistratura e contro i tentativi di condizionarne
l’operato posti in essere da ben altri personaggi. Non parliamo poi del
tentativo più che evidente di sminuire la portata e la gravità di quanto emerso
a proposito del
Conto
Mazzini
. Contrariamente a quanto è stato scritto, Alleanza
Popolare non ha alcuna acredine nei confronti dell’UPR e non ha nel mirino i
suoi esponenti né ha espresso alcuna condanna preventiva, ma non è accettabile
sostenere che nulla è successo e tentare di riportare le vicende venute alla
luce a “beghe politiche” o ad una “guerra per bande”, come ha titolato Tribuna
qualche giorno fa
.

Leggi l’intera lettera aperta di Tito Masi  con l’articolo in questione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy