San Marino. Conto Mazzini, Volpinari (Ps): ‘Le colpe non vanno attribuite a tutta la politica’. La Serenissima

La Serenissima: Volpinari (Ps) sulle vicende giudiziarie: “Le colpe non possono essere attribuite a tutta la politica”

“Sono d’accordo con il segretario del mio partito Celli quando dice che bisogna chiedere scusa ai cittadini per quanto sta emergendo dall’azione giudiziaria in corso nei confronti di persone e di governi succedutisi negli ultimi 15-20 anni. Ritengo che occorra soprattutto chiedere scusa a quei cittadini – e sono tanti – che a differenza di altri, non hanno approfittato e beneficiato delle azioni maldestre e spesso illegali di governanti spregiudicati e senza scrupoli”. Con queste parole Antonio Volpinari, membro dell’esecutivo del Partito socialista, si è espresso sulle ultime vicende giudiziarie riguardanti San Marino, in particolare il maxi-processo sul “Conto Mazzini” e l’arresto di Gabriele Gatti.

Lo stesso Volpinari, nell’ultima puntata del talk show politico di Rtv “Palazzo Pubblico” andata in onda tre giorni fa, ha affermato che sarebbe stato “ancor più soddisfatto e d’accordo se in quella occasione si fosse anche precisato che le responsabilità di quelle azioni oggi sotto giudizio, non possono essere generalizzate e attribuite a tutta una classe politica e indiscriminatamente a tutti i partiti, soprattutto quelli tradizionali, poiché in quei governi ci sono stati anche coloro che hanno cercato di agire onestamente, con trasparenza nell’interesse dei cittadini e del Paese”. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy