San Marino. Cooperazione internazionale e Design: all’Università in palio un assegno di ricerca

Realizzare una piattaforma web in cui raccogliere le esperienze, gli esempi e gli episodi più significativi “in cui la pratica del Design ha avuto un ruolo rilevante nei processi di sviluppo locali nell’area Mediterranea e nei Paesi emergenti”.

Questa la principale attività richiesta al candidato che si aggiudicherà un assegno di ricerca con cui l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino intende consolidare il percorso intrapreso da tempo nell’ambito del Design Strategico, dove ha già approfondito interventi come la definizione di “metodologie per il trasferimento tecnologico nel rispetto delle culture e tradizioni locali”, oltre a “processi di sviluppo culturale artigianale o industriale di piccole imprese”, si legge nel testo del bando. A renderlo noto è un comunicato stampa.

“Di qui l’intenzione di procedere, grazie al supporto della figura che si aggiudicherà l’assegno di ricerca, con una serie di analisi e attività che porteranno alla realizzazione della piattaforma digitale, elaborata con l’obiettivo di creare un network tra soggetti istituzionali, realtà universitarie e organismi che operano nel mondo nella cooperazione internazionale. A ciò si affiancherà inoltre l’organizzazione di iniziative come workshop, convegni e pubblicazioni.
Al bando, in scadenza il 24 gennaio e riservato a laureati in Design o Architettura, si affiancano ulteriori selezioni con cui l’Ateneo sammarinese individuerà sei figure fra docenti e collaboratori alla didattica nell’ambito dei corsi di laurea in Ingegneria Civile, Ingegneria Gestionale, Design. Le materie interessate: “Strutture di fondazione “, “Costruzioni di strade e tecniche ecosostenibili”, “Sperimentazione e collaudo delle strutture”, “Istituzioni di economia e marketing”, “Laboratorio di Design del prodotto”, “Exhibit Design Lab”. Termine per le candidature: 17 gennaio 2022.
Maggiori informazioni sul sito www.unirsm.sm, nella sezione “bandi, concorsi e selezioni”, alla quale si accede dall’area “Ateneo”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy