San Marino. Covid-10: AASS avvia la sanificazione straordinaria dei centri urbani

Potenziati i presidi dell’Azienda per contrastare e contenere il diffondersi del virus: autobus sanificati, Centro di raccolta di San Giovanni chiuso al pubblico, nuova modalità di accesso all’Ufficio commerciale. L’appello agli utenti: recarsi negli uffici solo se indispensabile.

Prosegue l’impegno dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici per continuare ad offrire i propri servizi alla cittadinanza seppur nel rispetto delle nuove norme adottate dal Governo sammarinese e dalle autorità sanitarie per contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19.

Ad esempio AASS, a partire da questa notte, avvierà attività di sanificazione dei centri urbani con apposita spazzatrice stradale e con un mezzo di bonifica ambientale per il trattamento di strade e componenti urbane quali portici e marciapiedi. Saranno utilizzati prodotti sanificanti alle concentrazioni indicati dal Ministero della Sanità Italiano.

Inoltre nei giorni scorsi sono state predisposte limitazioni per lo spostamento degli utenti all’interno della sede di Via A. di Superchio, limitando l’accesso soltanto agli spazi strettamente necessari. È stata altresì prevista una nuova modalità di accesso all’Ufficio commerciale e alla sala d’attesa, per rispettare la distanza di sicurezza tra un utente e l’altro e tra l’utente e i dipendenti AASS.

Ma la misura precauzionale più importante ed efficace rimane limitare l’accesso agli uffici AASS da parte degli utenti.

Si rinnova pertanto l’invito a privilegiare i canali di contatto telefonici e online. Sul sito www.aass.sm sono presenti i contatti e le email dei diversi uffici, oltre all’area Clienti in cui l’utente può controllare e verificare i propri dati, le proprie fatture e i propri consumi. L’invito per chi non si fosse ancora registrato è quindi di cogliere l’occasione per farlo.

Per quanto riguarda il Servizio Trasporti è stata predisposta la sanificazione degli autobus del trasporto pubblico.

In questi giorni inoltre è stata disposta la chiusura temporanea al pubblico del Centro di Raccolta di San Giovanni, fino al termine del periodo di validità delle misure urgenti previste dal Decreto Legge 8 marzo 2020 n. 44.

Verranno comunque garantite le attività di raccolta dei rifiuti in territorio effettuate da personale interno e dalle imprese appaltatrici nonché il conferimento dei rifiuti agli impianti di recupero/smaltimento finale”.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy