San Marino. Csu: ‘Soprusi e comportamenti illeciti sulle spalle dei lavoratori’. L’informazione di San Marino

L’informazione di San Marino: La Csu denuncia “usi illeciti di risorse per la Cig”

Utilizzi “illeciti” delle risorse per la Cassa integrazione, a volte versata solo in parte; straordinari pagati con la tariffa oraria dimezzata. Sul Titano la crisi sta producendo “effetti perversi, scaricando sulle spalle dei lavoratori una serie di soprusi e di comportamenti illeciti da parte di aziende ed imprenditori che non meritano di essere parte del tessuto economico sammarinese”. A denunciarlo in una nota è la Centrale sindacale unitaria che riporta le “molte segnalazioni pervenute alla Federazione Servizi dalle quali risulta che diversi operatori economici di vari settori stiano commettendo diversi abusi e irregolarità”. In alcuni casi, c’è “un utilizzo improprio, e riteniamo anche illecito, delle risorse della cassa integrazione”. Aziende ne fanno richiesta per i loro dipendenti in territorio, poi inviati in cantieri fuori confine. In altre situazioni “al lavoratore viene versata solo una parte dell’importo che gli spetta”. Capita spesso poi che “in caso di lavoro straordinario, questo viene pagato con una tariffa oraria dimezzata rispetto a quella contrattualmente prevista”. Infine “diversi istituti contrattuali non vengono riconosciuti ai lavoratori”, come l’indennità di trasferta che porta a tagli nella busta paga fino a 300 euro. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy