San Marino. CSU: “sul bilancio di assestamento è indispensabile il confronto”

“Non accettiamo un bilancio di assestamento che va ad aggravare pesantemente il debito dello Stato e a fare scelte decisive sul sistema bancario, senza che sia stato avviato un approfondito confronto preventivo.

Dobbiamo constatare che da parte di Governo e maggioranza non è stato avviato alcun confronto preliminare, almeno fino a quando la CSU ha inviato una richiesta di incontro formale.”

È il messaggio forte che la CSU ha ribadito nell’incontro di ieri con i rappresentanti delle forze di maggioranza al Kursaal, durante i lavori della nuova sessione del Consiglio Grande e Generale, dopo che lo stesso concetto era stato espresso nel precedente incontro con il Segretario per le Finanze e con i rappresentanti delle forze di opposizione. Siamo alle solite, ha puntualizzato la CSU; anche in questo caso si è voluto confinare il confronto con le parti sociali nel ristrettissimo spazio che intercorrerà tra la prima e la seconda lettura consigliare.

“L’esperienza ci insegna che una volta che un provvedimento è andato in prima lettura ha già una sua impostazione di massima, che poi è molto difficile cambiare. Il confronto successivo risulta spesso svilito, dando origine in molte occasioni a qualche emendamento dell’ultim’ora che apporta modifiche marginali.”

Leggi il comunicato integrale

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy