San Marino, da Repubblica indipendente a ‘Satrapia’

Con la firma dell’accordo del 26 novembre 2009 il governo della Repubblica di San Marino ha, di fatto, capitolato di fronte allo Stato di cui è enclave, l’Italia.

La visita del Ministro italiano per lo Sviluppo, Claudio Scajola,
avvenuta il 26 gennaio 2010, avrebbe ulteriormente aggravato questa sua condizione a leggere quanto riporta in un articolo ‘Orgoglio Sammarinese’.

Temo che i libri di storia sui quali studieranno i nostri pro-pronipoti possano riferire dell’incontro ufficiale di ieri come l’incontro fra il messo dell’Imperatore d’Italia e la Satrapia del Titano.
Come in ogni Satrapia che si rispetti, infatti, anche a San Marino verranno probabilmente concesse sia l’amministrazione autonoma della giustizia che la riscossione dei tributi, mentre quanto al resto sarà ben presto l’Impero a provvedere.
Come un ‘funzionario reale itinerante’ il Ministro Scajola ci ha onorati di una visita durante la quale ha affermato testualmente: ‘Il significato vero della visita di oggi per la quale sono venuto su suggerimento del premier Silvio Berlusconi, è levare l’impressione, amplificata rispetto alla realtà, di rapporti non positivi tra Italia e San Marino’.

Vedi l’articolo La Satrapia di Tremonti, ORGOGLIO SAMMARINESE

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy