San Marino, dalla riservatezza alla gogna. GM Fuiano, Il Resto del Carlino

Gian Maria Fuiano di Il Resto del Carlino titola: San Marino, ‘class action’ dei clienti italiani «Niente documenti bancari alle procure» Inchiesta sulle società fiduciarie, oltre 50 ricorsi. «Tuteliamo la nostra riservatezza»

Sul Titano cercavano riservatezza e invece si erano trovati sui giornali con l’accusa di evasori.

Ma contro quelle informazioni che i giudici sammarinesi avevano dato ai colleghi italiani, ieri si è arrivati in aula: una giornata dedicata alle rogatorie contestate dai clienti italiani delle finanziarie di San Marino.

La prima relativa ad una richiesta del pm di Forlì Fabio Di Vizio relativa a correntisti della Carifin, finanziaria della Cassa di Risparmio.

L’altra della Procura di Roma relativa alla vicenda S.M.I. la maggiore finanziaria sammarinese e ai suoi circa 1.200 clienti. Rogatorie aspramente contestate dai collegi legali che tutelano gli interessi, appunto, dei soggetti coinvolti dalla richiesta di accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria italiana.

Rogatorie oltretutto assolte velocemente dal Tribunale sammarinese. Secondo i collegi legali, andando oltre i propri doveri. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy