San Marino. Decollo Ter: Barbieri gestiva narcotraffico tra Sudamerica e Italia. L’Informazione di San Marino

L’Informazione di San Marino: Narcotraffico, Barbieri trattava direttamente con i narcos

Al processo Decollo Ter vengono ricostruite le rotte della droga. L’udienza di ieri non era prettamente relativa alle contestazioni che interessano il filone sammarinese, ma al reato presupposto che viene contestato a Vincenzo Barbieri e Francesco Ventrici, i due esponenti legati alla cosca Mancuso, che gestivano il narcotraffico internazionale e nel nord Italia.

L’udienza di ieri ha però fatto capire chiaramente chi fosse il soggetto che aveva destinato i suoi soldi attraverso il direttore generale Valter Vendemini, al Credito sammarinese.

Tutta la giornata di udienza presso il tribunale di Vibo Valentia è stata infatti occupata dall’audizione di Bruno Fuduli, infiltrato per conto dei Ros, nel meccanismo del narcotraffico che era gestito da Barbieri e Ventrici. Figurava come titolare di una azienda che trattava il marmo ed è proprio attraverso il trasporto di container di marmo che la cocaina arrivava in Italia, in particolare al porto di Gioia Tauro.  (…)

Dall’udienza di ieri, dunque, seppure non fosse direttamente interessato il filone sammarinese, è emerso come Vincenzo Barbieri, il soggetto che sul Titano aveva destinato i suoi soldi allo scopo di riottenerli puliti, avesse una piena gestione del narcotraffico tra il Sudamerica e l’Italia gestendo poi direttamente una grossa fetta del traffico di cocaina. (…)

 

Tribunale di Vibo Valentia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy