San Marino. Dimissioni Gentili in Consiglio. L’intervento di Luca Lazzari

In Consiglio  dibattito sulle dimissioni del generale Alessandro Gentili. L’intervento di Luca Lazzari

La politica non è stata capace di far crescere lo Stato al passo con la complessità dei tempi. Anzi. Lo ha piegato a logiche di consenso e di arricchimento personale. Anche la Gendarmeria è stata vittima di queste logiche. Sottolineo la parola «vittima». Nella Gendarmeria, così come in tutto l’apparato pubblico, la mano della politica ha creato divisioni, ha svilito il merito e premiato la compiacenza, ha favorito il lassismo e l’indifferenza.

La nomina di un comandante capace e autorevole, ammesso che sia questo il profilo su cui è orientato il governo, potrebbe di certo aiutare. A mio parere però si dovrebbe fare anche altro, ovvero chiamare la Gendarmeria a un’assunzione di responsabilità diretta, aprire al suo interno un tavolo di confronto a cui far sedere tutti gli uomini, dal più alto in grado al più piccolo, lasciare che sia la Gendarmeria stessa a parlare dei problemi che la riguardano, impegnarla in un esercizio di approfondimento di sé, e ascoltare, ascoltare  con molta attenzione, quel che ha da dirci.

Leggi l’intervento di Luca Lazzari

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy