San Marino. Dirigenti Ibs e Massimo Peppe: prescrizione

Tribunale della Repubblica di San Marino. Processo contro gli ex dirigenti e funzionari dell’Istituto Bancario Sammarinese (Ibs) Giovanni Mercadini, Gabriele Monti e
Federico Rossi ed  il promotore finanziario Massimo Peppe, su denuncia del  chirurgo plastico Lauro Di Meo.

Tutti assolti per intervenuta prescrizione, come ha riconosciuto il commissario della legge dr. Roberto Battaglino.

Di Meo sostiene di aver perduto 2.627.000 euro a causa di operazioni eseguite
sul mercato azionario americano attraverso l’Ibs su indicazione di Massimo
Peppe. Quest’ultimo, prima della crisi finanziaria globale, aveva la reputazione
di essere un ottimo promotore finanziario e gli avevano affidato ingenti somme
da investire anche il fratello e la moglie di Lauro Di Meo. Sentendosi “fregati”
anche loro hanno avviato azioni legali che però rischiano di avere lo stesso
epilogo di quella intentata dal chirurgo plastico. Il suo legale, l’avvocato
Luca Della Balda, tenterà di ottenere comunque un risarcimento del danno in sede
civile
(da Smtv San Marino)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy